Fabrick Insights

content open banking

- Insight Update

I vantaggi dell’Open Banking di Fabrick

Open Banking significa diverse cose per interpreti diversi. Tra i suoi protagonisti ci sono le FinTechs, ossia startup innovative focalizzate nel trasformare l’industria dei servizi finanziari, facendo leva il più possibile su tutte le nuove tecnologie disponibili.  Sono loro che, con le loro azioni e la loro crescente rilevanza sul mercato, hanno spinto il regolatore ad aggiornarsi costantemente e a far sì che oggi ci sia in vigore una nuova direttiva: la PSD2. 

Qual è l’offerta di Fabrick e a chi si rivolge

Con questa nuova realtà, di mercato e de iure, Fabrick si pone come un intermediario, tecnologico ancorché regolamentato, tra le FinTechs e il resto del mercato dei provider di servizi finanziari (e regolamentati) che sono posti ai due estremi dell’attuale scenario. 

Si tratta di un’intermediazione che non è solo tecnologica ma anche strategica. Fabrick infatti non solo realizza ponti via API (ossia con semplici chiamate dirette ai server per poter reperire, gestire, e fornire informazioni in maniera automatica) ma diventa anche un catalizzatore strategico, volto a sviluppare, cogliere e maturare decisioni anche di business molto mirate.

Come è riuscite Fabrick ad acquisire questo ruolo? Ha messo in piedi una base solida sulla quale elaborare le proprie azioni e questa base è la sua piattaforma di API che da un lato è l’espressione trasparente della Openness delle soluzioni disponibili e dall’altro è anche la concreta dimostrazione di aver sposato un approccio di apertura, l’approccio che oggi, in un mercato in continui cambiamento, risulta essere quello vincente. Le API sono infatti facilmente integrabili e modificabili, rendendole estremamente versatili. 

Sicurezza a Scalabilità: l’approccio progressivo vince

Le API sono la tecnologia necessaria a garantire che siano rispettati i due pilastri sul quale poter intraprendere un cammino di innovazione: la sicurezza e la scalabilità. La sicurezza è ovviamente un aspetto imprescindibile quando si parla di informazioni sensibili come possono essere le informazioni finanziarie e bancarie delle singole persone. La scalabilità, invece, è la ragion d’essere dell’innovazione stessa.

Innovare oggi significa infatti aprirsi all’economia mobile, alle soluzioni via app, alle interazioni non necessariamente ed esclusivamente personali. E questo perché massimizzando il potenziale del digitale diventa possibile gestire migliaia di clienti con lo stesso sforzo con cui prima se ne potevano gestire a stento a decine, ed è quindi possibile realizzare servizi finanziari nuovi, a costi più bassi e quindi rivolti a mercati più ampi.

La PSD2 è in questo il perno sul quale poter realizzare la scalabilità delle soluzioni in piena sicurezza, fornendo un metodo e uno standard di comunicazione che riesce a superare soluzioni altamente rischiose elaborando un metodo di autenticazione e consenso in grado di tutelare gli istituti e garantire sicurezza del dato all’utente finale.

Come semplificare le procedure 

Per riuscirci, Fabrick grazie all’appartenenza ad un Gruppo Bancario solido e con anni di esperienza alla spalle offre una profonda esperienza e dimostra come innovare, oltre a realizzare eleganti interfacce e aprire nuovi servizi, significa anche rivedere procedure consolidate ma pensate per un contesto che oggi è profondamente mutato.

Il ruolo dai Big Data nell’open banking

Per poter implementare un cambiamento innovativo con successo, oggi il petrolio che alimenta le macchine che aiutano a comprendere cosa fare, sono i dati. Fabrick, nella sua posizione di piattaforma, fa dei dati, come elemento di condivisione, interazione ed elaborazione, il perno sul quale costruire nuovi prodotti, nuovi modelli e nuove possibilità, che resterebbero altrimenti nascoste dalla confusione dell’eccesso di informazioni.

Read related