Fabrick Insights

content open banking

- Scenario

Wealth Management come rivoluzione nella gestione del patrimonio

Wealth Management: cos’è e come funziona

Con il termine di Wealth Management si vogliono indicare tutti i servizi professionali di gestione del patrimonio, ce ne sono di diverse tipologie e con differenti gradi di innovazione incorporata ma l’obiettivo resta quello come anche il target che di solito è costituito da soggetti con un buon grado di istruzione finanziaria che desiderano organizzare i propri beni in modo profittevole.

Wealth Management: cos’è

Non è semplice dare una definizione chiara e sintetica di questo tipo di servizi che si occupano della gestione dei beni poiché molto spesso si tratta di soluzioni che vengono sviluppate a misura delle esigenze di ogni singolo cliente per meglio rispondere alle sue esigenze e allo stesso tempo tenere in conto della precisa situazione del mercato nel momento della sua richiesta.

Questo tipo di consulenza deve comprendere competenze finanziarie e allo stesso tempo una buona conoscenza del mondo degli investimenti, ma non basta questo connubio. Per fornire un buon servizio di Wealth Management è necessario spaziare con agio nel mondo della finanza muovendosi con disinvoltura attraverso servizi di contabilità, piani di pensionamento, pianificazione legale, fiscale e immobiliare, se non anche il risk management.

Wealth Management: a cosa serve

Conoscendo ora il tipo di consigli che possiamo ottenere con questo tipo di soluzioni, è facile intuire perché possiamo ricorrervi. In generale si tratta di una consulenza per la gestione del patrimonio quindi chiunque abbia dei dubbi in merito può affidarsi a chi eroga questo servizio presentando le proprie esigenze e attendendosi dei consigli per prendere le proprie decisioni. Solitamente chi usufruisce del Wealth Management ha la necessità di consigli molto specialistici e per situazioni che possono portare a notevoli conseguenze dal punto di vista finanziario per cui si preferisce avere il punto di vista di un esperto. C’è chi ad esempio domanda aiuto per predisporre un piano di gestione dei risparmi oppure per garantire la sopravvivenza alla propria impressa oppure ancora per tutelare il patrimonio familiare e personale.

Wealth Management e Private Banking

Considerato come l’insieme dei prodotti e servizi dedicati alla gestione del risparmio, il Wealth management nel nostro Paese riscuote un buon successo e fino a qualche anno fa era all’appannaggio dei servizi di Private Banking offerti dalle banche. Quest’ultimo però ha delle particolarità che lo rendono differente, comprende infatti un insieme di servizi finanziari e consulenziali privati caratterizzati da un elevato grado di standardizzazione. Proprio il contrario del Wealth Management che si vuole invece distinguere per la forte customizzazione delle soluzioni consigliate, come gli stessi utenti mostrano di desiderare

Wealth Management e Robo Advisor

Nel panorama del Wealth Management grazie alle nuove tecnologie come l’intelligenza artificiale e il machine learning, sono spuntati i robo-advisor, dei consulenti finanziari in grado di dispensare consigli finanziarie o di gestione di investimenti direttamente online con un minimo se non nullo contributo umano. Ci pensano le macchine o, più precisamente, gli algoritmi eseguiti da un software che li utilizza per distribuire, gestire e ottimizzare il patrimonio del cliente tenendo conto anche delle sue richieste e di eventuali vincoli specifici, sulla base del calcolo del rischio e dell’obiettivo di rendimento desiderato.

Solitamente una delle prime scelte che i clienti sono chiamati a compiere è quella tra strategie di offerta con tecniche di passive asset allocation oppure una gestione relativa all’active asset allocation ma a priori possono anche approfondire le tipologie di robo advisot per il Wealth Managment per decidere a quali affidarsi. Ecco le principali.

  • human4robo advisor: l’uomo deve solo definire gli asset investibili, a tutto il resto ci pensa la piattaforma in modo quasi totalmente automatizzato;
  • robo4human advisor: l’uomo deve gestire il portafoglio, le piattaforme poi agiscono quasi totalmente automatizzate;
  • robo4strategy advisor: ci sono dei consulenti umani a gestire la piattaforme e scelgono algoritmi e tecnologie per la profilazione dei clienti;
  • online advisor: le decisioni di investimento restano a carico dell’utente che opera tramite piattaforme online.
Read related